החל להקליד את מחרוזת החיפוש שלך בשורה מעל ולחץ Enter לביצוע החיפוש. לחץ על Esc לביטול החיפוש.

La Leggenda Del Vento O L'impronta Del Sigillo

מאת:
מעברית: Gaio Sciloni | הוצאה: | 2013 | 39 עמ'
זמינות:

12.00

רכשו ספר זה:

La Legenda del Vento è stata scritta a Positano – un piccolo e incantato villaggio, nascosto al bordo della strada fra Sorrento ed Amalfi; ed è dedicate a tutti coloro che sanno toccare il vento, il monte e il fiore – e non hanno bisogno di lasciare l’impronta del Sigillo.

מקט: 9-62840-012-0
מסת"ב: 9781628400120
לאתר הספר הקליקו כאן
 הורד/י דוגמה חינם לאייבוקס    הורד/י דוגמה חינם לקינדל

Narra la leggenda che in principio era tutto. Come un blocco di plastilina variopinta. Poi si iniziò la formazione: i colori furono separati l'uno dall'altro e ognuno di essi fu attribuito alla cosa sulla quale lo conoscono oggi: l'azzurro, al mare e al cielo; il bruno, alla terra; il verde alle piante – e gli altri a ciò che essi contengono, e su cui e dentro cui essi sono.

Solo il vento restò trasparente. Ed è il vento che mescola i colori, li fonde insieme e ridipinge tutto – e a volte si pavoneggia esso stesso in un colori o in un altro.

Il vento tinge il mare di nero durante le tempeste, e ne trae dai fondali, in mulinelli, sfumature turchesi e scintillii di biancore;

i monti si tingono di grigio; le città si vestono di foschia che ne confonde i colori e le rende una cosa indefinita – e dunque identica…

Anche gli esseri umani cambiano colore: s'imbacuccano e si chiudono in sé, si addossano strati o si tolgono strati ed escono all'aperto, a capo basso o a capo eretto – e tutto sempre secondo il colore e la direzione del vento.

L'uomo tenta di dominare la natura. Di mutar tutto a voler suo. Però una cosa non gli mai venne in mente : che solo dominando il vento si può dominare la natura. E il vento non può essere dominato. Perché il vento è trasparente e non lo si vede che quando si rivela: negli alberi che si flettono, nei cavalloni che si abbattono, nei pali che si spezzano, nel cinguettio di uccelli spauriti nel cuor della notte – e anche nella calma, nel silenzio, nella dolcezza, o nel soffocamento di un'aria immota.

Tutto si adattato al vento – o non esiste. I velivoli sono stati costruiti cosi, e anche le navi, e le vele, e le case sul dorsale dei monti.

– –

Le radici del vento – narra la leggenda – si trovano in un certo punto dell'universo. Nessuno sa dove quel punto sia. Di là il vento parte per i suoi viaggi, e vaga – spunta a suo volere, libero e selvaggio, e non esita a servirsi dei suoi pennelli come gli garba e secondo la fantasia più sfrenata – ma sempre ritorna a se stesso, ritorna sempre là dov'era nato.

אין עדיין תגובות

היו הראשונים לכתוב תגובה למוצר: “La Leggenda Del Vento O L'impronta Del Sigillo”